AUTOGRU

Le autogru semoventi si contraddistinguono dalle gru edili – gru su camion – gru a bandiera perché sono dotate di un carro e possono muoversi autonomamente. Si dividono per caratteristiche in varie tipologie:

Fisse………………………………Pick and carry

Fuoristrada……………………Rough terrain

Multistrada……………………All terrain

Tralicciate cingolate……..Crawler cranes

Autocarrate……………………Truck mounted cranes

AUTOGRU FISSE: GAMMA ORDINARIA CON PORTATA MASSIMA DA 2 A 60 TON

Sono sprovviste di ralla, la torretta è fissa, non ruota. Lavorano solo su gomme, sollevano il carico, si spostano con esso e provvedono al suo piazzamento. Non sono dotate di stabilizzatori. La produzione attuale si concentra per la maggioranza su macchine a funzionamento elettrico rispetto alle tradizionali alimentate da motore termico.

AUTOGRU FUORISTRADA: GAMMA ORDINARIA CON PORTATA MASSIMA DA 30 A 100 TON

Sono dotate di ralla girevole 360° continui e stabilizzatori idraulici. Quattro ruote motrici e sterzanti con vari tipi di sterzatura, rendono la fuoristrada un’autogru versatile adatta a molteplici impieghi. Dal settore delle costruzioni edili, ai montaggi, alle manutenzioni nei grandi stabilimenti, alla cantieristica navale, in cantiere la trovi quasi ovunque. Compattezza e facilità d’uso completano le caratteristiche di questa tipologia di autogru.

AUTOGRU MULTISTRADA: GAMMA ORDINARIA CON PORTATA MASSIMA DA 40 A 800 TON

Sono le autogru che vedi circolare per strada, personalizzate con la livrea del proprietario. E’ la tipologia di autogru più diffusa tra i noleggiatori, che devono spostarsi frequentemente su strada per poter arrivare nel cantiere dove il cliente ha richiesto la prestazione. Per circolare su strada sono vincolate alla richiesta ed al relativo rilascio dei permessi di circolazione. Possono essere allestite con una ampia varietà di accessori progettati per soddisfare le diverse esigenze di sollevamento.

AUTOGRU TRALICCIATE: GAMMA ORDINARIA CON PORTATA MASSIMA DA 400 A 2000 TON

Vista la complessità e le dimensioni di questa serie di autogru, il loro impiego è rivolto alle grandi opere e ai cantieri di lunga durata. Ogni qualvolta che la macchina necessita di uno spostamento da un cantiere all’altro, si deve procedere con lo smontaggio, il trasporto ed il rimontaggio con costi e tempi che necessitano di un lungo periodo di ammortamento. Solo con questa particolare tipologia di autogru, si possono realizzare sollevamenti che richiedono compromessi tra sbracci e portate, non ipotizzabili con un braccio idraulico. Il braccio a traliccio rispetto al braccio idraulico, può raggiungere lunghezze più elevate garantendo portate maggiori.

AUTOGRU AUTOCARRATE: GAMMA ORDINARIA CON PORTATA MASSIMA DA 80 A 200 TON

Più che di autogru, dobbiamo parlare di allestimento. Il costruttore costruisce una sovrastruttura completa di stabilizzatori idraulici, che successivamente accoppia ad un autotelaio. Limitatamente al tipo di allestimento, questa tipologia di autogru vengono omologate a libera circolazione stradale ed autostradale. Questo importante valore aggiunto determina sempre di più, la diffusione di questi mezzi, tra i vari utilizzatori.